lunedì 31 ottobre 2011

Il Blues dei Santi

Siamo entrati in cimitero
siamo entrati di nascosto,
con la spranga e con le pietre.

La lapide dei nonni si è infossata:
con la leva e gli spessori
l'abbiamo raddrizzata.

Andrea Baldessari

lunedì 24 ottobre 2011

Foschia infida...

Scadenza del concorso fotografico di Baselga del Bondone: sabato 22 ottobre.
Famosa la mia propensione a completare le cose all'ultimo secondo utile. E poi, come causa di forza maggiore, la densa foschia si è accumulata fino a giovedì. Per non parlare della sostituzione della videocamera che ha richiesto una giornata intera, su e giù per Trento.
Conclusione: per le foto ne ho scelte di vecchie (vecchie.. dei mesi scorsi), il video l'ho registrato e montato in fretta e furia terminandolo tre quarti  d'ora prima della scadenza del concorso. Intanto mi sono macinato decine di chilometri, andando avanti e indietro per il Dos Grum, la Croseta, i dossi e i crozzi. Sperando di non aver dato troppo fastidio ai cacciatori.
L'epopea è finita, devo rimettermi sui manoscritti, sui ritratti, sul blog Le Avventure della mia Fantasia (con la testata e il layout rinnovati). 

giovedì 13 ottobre 2011

Energia corale

Consiglio a tutti di ascoltare i cori da vivo, di chiesa, di montagna, degli Alpini, o di qualche posto esotico, quelli che preferite. Rilasciano quell'energia che non troverete da nessun'altra parte. Il testo di solito è semplice, parla di spighe di grano, fiori, montagne, cielo, Dio, cose del genere. È la potenza tridimensionale delle voci che colpisce l'animo.
Al funerale dello zio avevano cantanto una canzone impressionante. Ritornello che faceva tipo quella casa, quella casa, la casa del Signore, la più bella che c'è...
Però meritava, l'avrei registrata tanto era bella.
Restano sette giorni scarsi per il concorso fotografico a Baselga, visto che ne occorrono almeno due per sviluppare le foto. Con una buona macchina si poteva sfruttare la bella luna di queste sere. Ieri è sorta proprio sopra le case nuove. Se qualcuno si fosse posizionato su uno dei tetti e gli avessero fatto la foto da lontano, la luna sullo sfondo sarebbe apparsa enorme.

domenica 2 ottobre 2011

Pensiero fisso

Ho passato la serata costruendo frasi che passeranno alla storia. Quella definitiva suonava più o meno così:

Caro Mike, sarebbe proprio il caso che lassù girassi quella cazzo di ruota...

Però, ripensandoci, quella della fortuna è solo una favola. Ben più serio il discorso del destino. Ti resta appiccicato per sempre. Per sempre o ti andrà bene o invidierai il prossimo...
Così ho lasciato perdere la frase celebre.