sabato 25 luglio 2015

Nuove generazioni di notte sulla strada

Ora non voglio fare il vecchio brontolone, ma è mezzanotte passata e i marmocchi del campeggio/colonia schiamazzano per strada. Corrono come dei matti e a volte incrociano qualche automobile che viaggia sparata e che per fortuna riesce a frenare. Hanno delle torce e si intrufolano nel cortile di casa, credo per giocare a nascondino. Dove sono i loro animatori (adulti e responsabili intendo)? Perché a quest'ora non sono tutti a dormire? Avranno forse 10 anni.
I tempi saranno cambiati, ma quando facevo la colonia mi pareva di stare in caserma, tanto era rigida la disciplina. Anzi, ora posso dire che quelle colonie estive mi hanno così preparato al peggio che anni dopo la caserma vera non mi ha sortito traumi di sorta, è stata un'esperienza lineare. Non voglio dire che conservo bei ricordi delle colonie o di certi maestri autoritari delle scuola, ma tempo fa ho visto personaggi loschi delle scolaresche che tentavano di aprire i bagagliai delle macchine e la maestra mogia mogia che vedeva e non apriva bocca. Priva di midollo e di polso. Gli scalmanati di sopra non è che hanno accompagnatori privi di midollo, sono proprio privi di accompagnatori.
Mi lamento degli imbianchini stradali che fanno casino alle due di notte, ma questi temo siano quasi peggio. Io proprio non digerisco il modo di fare faccio-casino-tanto-non-sto-a-casa-e-non-mi-conosce-nessuno-e-i-miei-sono-convinti-che-faccio-il-bravo.

Ecco, per fortuna all'una sono cadute due gocce e non li sento più.

Nessun commento:

Posta un commento