sabato 30 ottobre 2010

Un rosario benedetto.

La vicina di casa me lo ha portato come regalo dalla Terrasanta. Piccolino, carino di suo, di legno. Scritta Jerusalem. Mi ha detto che l'ha benedetto un francescano. Chissà se funziona. So solo che se lo tocco sento del calore, ma perchè ho le mani fredde!
In ogni caso a un regalo si risponde con un altro regalo.
Oggi, sabato, credevo di essere guarito dal raffreddore. Mi avevano raccontato che se ti svegli sudato durante la notte hai scaricato la febbre. Effettivamente stavo meglio. Peccato che il pomeriggio l'ho passato sopra i Dossi di Baselga del Bondone, a tagliar la legna. Le tanto famose part, che le conoscono anche i professori di sociologia di Bologna. Ricaduta con starnuti a raffica.
La sera ho fatto un giro a Sopramonte, alla festa I Giorni delle Rimanie, una simpatica rievocazione medievale della vita passata del paese di montagna.

Nessun commento:

Posta un commento