venerdì 8 ottobre 2010

Test, spesa e tarli.

Martedì ho provato la preselezione per un concorso al Consorzio dei Comuni. C'erano 312 aspiranti segretari per 1 singolo posto. Il test era tosto e credo non mi sia andato bene. Era un po' scontato. Amen. Tanto ero sceso in città per andare dal fotografo e fare la spesa.
L'attesa che precede i concorsi e la coda al supermercato sono ottime situazioni per conoscere ragazze.
Mercoledì giornata abbastanza piena. Ho grattato e riverniciato una tapparella, raccolto le noci da terra e i fagiolini verdi che ci ha regalato il vicino. Ce ne ha dato alcuni cespi, sconsolato: non li vuole nessuno, vogliono tutti i fagiolini già pronti, il lavoro già fatto. Così ho passato una serata e una mattinata a portare a termine quel simpatico lavoretto.
Sto combattendo i tarli che hanno aggredito i mobili della camera del fratello. Niente pesticidi. Tappo le loro tane con la vinavil. Spero di seppellirli vivi. Sulla strada, sull'incrocio per il centro di Baselga, Sopramonte e Riva, ci sono altri tarli: i ragazzini del posto che rompono i coglioni con la loro moto. Li segnalerò ai vigili urbani.

Nessun commento:

Posta un commento